Atlante dei ricordi di viaggio

Cliccando su questa mappa potrai leggere dei brevi racconti di autori vari. Sono ricordi, frammenti autobiografici, note di viaggio, impressioni personali legate a un luogo e a un momento precisi. L’Atlante dei ricordi di viaggio permette di unire memorie di persone diverse in una grande memoria collettiva.

Se vuoi che un tuo racconto sia pubblicato qui, leggi le istruzioni per inviarmi un ricordo di viaggio.

Autore:
Allegra Bonomi
Al centro del salotto, tra i divani in rattan, c’è un tavolino con un vassoio di ottone e tazze di porcellana quasi trasparente. Hai nove…

Autore:
Alessio Mariotti
Oggi andate a conoscere Nisreen Hashem Azzeh. Vive a Hebron, la città più popolata della West Bank. Centosessantamila palestinesi,…

Autore:
Elisa Pellegrini
A febbraio l'afa sfoca tutto e la terra rossa si fa argilla. In tutto lo stato di Bahia si alzano canti cristiani e pagani per la pioggia.…

Autore:
Alessio Mariotti
Ormai da un mesetto la sveglia suona in piena notte: alle quattro e trenta. Per vestirvi siete costretti a una routine di gesti…

Autore:
Niccolò Giannini
Las Vegas è un’isola di luce nel deserto nero. Las Vegas galleggia nel tempo. Prima di entrare in albergo camminate per un pezzo di Strip…

Autore:
Elisa Pellegrini
«Sì ma, a Los Angeles, cosa c’è proprio di Los Angeles?». «Un sacco di cose». «Dimmene una». Passate la mattina a Venice Beach, tra i…

Autore:
Antonella Mazza
Sei davanti all’enorme portone del Kalighat, il cronicario. Entri, e subito da un pertugio semibuio esce un uomo in camicia azzurra, un…

Autore:
Fabio Langellotti
Questa è la capitale degli iceberg. Dietro le colline rocciose che cingono il paese c’è il Sermer Kujalleq, un fiordo ghiacciato di cinque…

Autore:
Allegra Bonomi
Il ragazzo dietro il bancone ti guarda e mostra i palmi delle mani come a dire che non può farci nulla. Insisti, vorresti almeno il numero…

Autore:
Marco Bottaro
Il piano era semplice: atterrare a Buenos Aires, noleggiare un’auto e vivere un mese in Patagonia. Diciassette giorni più tardi (gli ultimi…

Autore:
Andy Masi
Omar indossa ancora la divisa da cameriere: una giacca bianca con i lustrini sulle spalle che lo fa assomigliare a un generale in alta…

Autore:
Marina Musco
È la stagione dell’hanami e arrivate a Hiroshima da Kyoto; appena scesa da uno di quei supertreni futuristici, senti la brezza del mare…

Autore:
Giuliana Anselmi
A Samarcanda l’aeroporto è anche un pascolo: mentre atterrate, capre e pastori scappano da tutte le parti. La sala d’attesa è un frutteto…

Autore:
Ambra Arcamone Malaspina
Uscito dalla casa all’angolo corre in strada, si para davanti alla vostra macchina e tende il braccio con il pollice all’insù per fare…

Autore:
Alessandro Sisti
L’autobus giallo e nero affronta la salita come una mula gravida. I passeggeri, premuti gli uni contro gli altri, formano un unico essere…

Autore:
Perla Lo Giudice
«Ci siamo» dice Omar sedendosi nel pozzetto. Il suo lavoro lo ha reso molto abbronzato. Con una mano tiene la scotta, con l’altra dà una…

Autore:
Paola Bellini
Il vostro Tupolev bimotore decollerà alle undici e trenta. Qui a Tbilisi sarebbero le dodici e trenta, ma in Unione Sovietica esiste solo…

Autore:
Paola Pieraccini
Passeggi sul grande viale che arriva al Palazzo Reale e al centro storico di Varsavia e osservi le case: hanno una forma antica, ma non i…

Autore:
Marco Sangalli
«Strade? No strade». «Per andare altra parte di isola?». «Fare giro spiaggia. Trattore porta turisti. Due volte giorno». «E attraversare…

Autore:
Antonio Viciani
Oltre la striscia di sicurezza, Mr. Lì, l’autista mandato dal cliente, si sbraccia agitando un foglio A4 con il tuo nome storpiato in rosso…

Autore:
Matteo Colombo
Nella piazza fuori dalla stazione niente negozi di souvenir, ma bassi edifici in mattoni rossi. Vi incamminate nel freddo, prendendovela…

Autore:
Dario Honnorat
Sei nella comunità Morelia, oltre un cartello che annuncia: “Qui il popolo governa e il governo ubbidisce”. Oggi hai la febbre alta.…

Autore:
Cristina Mameli
Dall’aereo Malta vi appare come un masso piatto buttato in mezzo al mare. Sull’isola l’aria è ferma e torrida: in poche ore quel clima…

Autore:
Pia Allegri
In Armenia non c’è memoria di artisti: pittori, scultori, musicisti, scrittori o altro; nessuno può competere con la natura. È giugno,…

Autore:
Caterina Zuccagnoli
Nascoste dietro i tavoli di metallo impilati, nel bar chiuso di un hotel, vedete finire l’estate. Ascoltate i suoni bassi che vengono dal…
Cerca
Cerca